PUNTO 1-Banche, Tesoro studia metodi gestione sofferenze

venerdì 6 febbraio 2015 15:50
 

* Padoan: mercato avrà un "ruolo molto importante"

* Banche temono impatto a conto economico

* Padoan mostra un cauto ottimismo sull'economia (Accorpa pezzi, aggiunge contesto)

di Giuseppe Fonte

ROMA, 6 febbraio (Reuters) - Il ministero dell'Economia sta studiando "metodi di gestione dei crediti in sofferenza" nell'ambito della pluralità di strumenti che possono essere definiti 'bad bank'.

"Ci stiamo lavorando", ha detto il titolare di Via XX Settembre, Pier Carlo Padoan, rispondendo alla domanda su quando il governo presenterà il progetto di bad bank. "Sicuramente il mercato avrà un ruolo molto importante".

Una delle ipotesi a cui ha lavorato il Tesoro ruota attorno alla Sga, la società di gestione dell'attivo nata nel 1997 per salvare il banco di Napoli. Il veicolo, ricapitalizzato dallo Stato, Bankitalia, banche e Cassa depositi e prestiti (Cdp), dovrebbe emettere obbligazioni assistiti da garanzia pubblica e utilizzare la raccolta per acquistare le sofferenze.

La bozza del piano, di cui Reuters ha letto una copia, non corrisponde tuttavia "allo stato più recente delle analisi", secondo quanto ha dichiarato il portavoce del Tesoro mercoledì scorso.

Il testo, per quanto superato, mette in luce un nodo che preoccupa molto gli istituti di credito: quale che sia la quota detenuta dallo Stato nel veicolo, "le banche cedenti dovrebbero sostenere una perdita immediata a conto economico" stimata in circa 3 miliardi.   Continua...