Grecia, governo non vuole ritorno Troika ad Atene - fonte

venerdì 30 gennaio 2015 15:20
 

ATENE, 30 gennaio (Reuters) - Atene non accetterà il ritorno degli ispettori dell'Unione europea e del Fmi nel paese, dal momento che il nuovo governo rifuta il programma di salvataggio da 240 miliardi di euro.

E' quanto spiegato a Reuters da un funzionario del governo.

Il nuovo governo, che oggi avrà un colloquio con il presidente dell'Eurogruppo, non ha inoltre intenzione di chiedere un'estensione della parte del programma di aiuti dell'Unione europea che scade il 28 febbraio.

I funzionari della zona euro hanno infatti spiegato che la Grecia quasi sicuramente avrà bisogno di un prolungamento del programma, ma il governo di Alexis Tsipras ha più volte ribadito di non essere interessato a proseguire gli attuali negoziati, ma vuole iniziare una discussione con i creditori su uno stralcio.

In passato gli ispettori di Ue e Fmi avevano detto di essere pronti a tornare ad Atene dopo l'insediamento del nuovo governo per completare l'ispezione finale relativa al contesto del programma di salvataggio.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia