Grecia, estensione aiuti ha senso solo se Atene farà riforme - Germania

venerdì 30 gennaio 2015 12:57
 

BERLINO, 30 gennaio (Reuters) - Il dibattito sulla riduzione del debito greco non è in linea con la realtà e Atene può ottenere un prolungamento del programma di aiuti solo se è pronta a implementare le riforme per cui si è impegnata.

E' quello che ha detto Martin Jaeger, portavoce del ministero delle Finanze tedesco.

"Alla fine di febbraio scadrà il programma di aiuti e, affinché abbia una conclusione appropriata, servono ulteriori sforzi da parte della Grecia", ha spiegato durante una conferenza stampa del governo.

Il portavoce ha aggiunto che spetta alla 'troika' dei creditori internazionali decidere se la Grecia abbia raggiunto quei risultati.

"Se alcune delle nuove misure annunciate dal nuovo governo greco verranno messe in atto, dovremmo chiederci se il programma sia messo di fatto in dubbio", ha aggiunto.

"Siamo pronti a lavorare ancora con la Grecia... ma non si possono modificare le le basi della discussione", ha aggiunto Jaeger, chiarendo che un'estensione sarà possibile solo se la Grecia implementerà le riforme.

Il portavoce ha poi precisato che la Germania, nel piano di aiuti alla Grecia, ha raggiunto il limite della propria generosità.

"Gli annunci fatti finora da Atene sembrano andare in un'altra direzione", ha detto il portavoce spiegando che Atene sa che deve agire rapidamente.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia