Grecia, accordo con Troika ancora possibile, ma rischi elevati-Fitch

venerdì 30 gennaio 2015 12:01
 

LONDRA, 30 gennaio (Reuters) - Un accordo tra la Grecia ei suoi creditori internazionali è ancora possibile ma i rischi sono elevati.

Lo afferma Fitch in una nota dedicata al paese, dopo le recenti elezioni politiche che hanno portato al governo la sinistra di Syriza.

L'agenzia spiega che l'esito elettorale non cambia la visione secondo cui Atene raggiungerà un accordo con la Troika, ma sottolinea l'"alto rischio" che il protrarsi e la difficoltà di negoziati altamente incerti possano portare ad una riduzione della fiducia e della liquidità nell'economia greca.

Fitch nota inoltre che la proposta del governo Tsipras di bloccare o ritardare riforme già concordate, per quanto limitate, potrebbe compromettere i rapporti con i creditori.

L'agenzia conclude che, qualora Atene dovesse raggiungere un accordo che le garantisca finanziamenti ufficiali, il rating sovrano del paese potrebbe essere confermato; al contrario, se nessun progresso con la Troika fosse realizzato entro il prossimo 15 maggio e le condizioni economiche del paese dovessero peggiorare, allora ci potrebbe essere un downgrade.

Fitch ha attualmente un rating B con outlook negativo sulla Grecia.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia