Russia presenta piano da 31 mld euro per contrastare crisi economica

mercoledì 28 gennaio 2015 12:20
 

MOsca, 28 gennaio (Reuters) - L'esecutivo russo conta di mobilitare almeno 2.340 miliardi di rubli (30,6 miliardi di euro) per far fronte alla crisi economica e finanziaria provocata dalla caduta verticale dei corsi del greggio unitamente alle sanzioni occidentali in relazione al conflitto ucraino.

Presentato oggi, il piano potrebbe avere un importo significativamente superiore in vista anche di misure ulteriormente punitive che potrebbero arrivare dal consiglio europeo di febbraio. Di ieri, infatti, la notizia che i ministri degli Esteri Ue chiederanno alla Commissione di proporre un indurimento delle sanzioni considerato l'acuirsi dei disordini in Ucraina orientale.

Si accoglieranno fino al 30 gennaio, dice un comunicato ufficiale, le proposte per la creazione di una 'bad bank' cui trasferire gli asset problematici, e alla banca pubblica per lo sviluppo Veb verranno trasferiti 300 miliardi di euro dal National Wealth Fund da mettere a disposizione dell'economia reale.

Mosca aumenterà infine a 200 miliardi di rubli le garanzie pubbliche su una selezione di progetti di investimento.

Uno dei punti chiave del piano è un programma di ricapitalizzazione delle banche da 1.000 miliardi di rubli da finanziare tramite l'incremento delle emissioni di titoli del Tesoro OFZ.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia