Dopo QE Bce necessario spingere su riforme, sicura che Italia lo farà - Merkel

venerdì 23 gennaio 2015 12:02
 

FIRENZE, 23 gennaio (Reuters) - La cancelliera tedesca Angela Merkel ha detto oggi che dopo la decisione Bce sul Quantitative Easing è necessario più che mai che i Paesi dell'area euro proseguano sul cammino delle riforme e si è detta "profondamente convinta" che l'Italia lo farà.

Parlando nel corso di una conferenza stampa congiunta con il premier Matteo Renzi, al termine della sua visita di due giorni a Firenze, Merkel ha detto che il programma di acquisto di titoli di stato per sostenere l'economia europea, annunciato ieri dalla Bce, "non deve frenare il fervore per le riforme, nei vari Paesi e non solo in Italia".

"Sono profondamente convinta che l'Italia sfrutterà intensamente la possibilità di fare riforme", ha sottolineato.

La cancelliera non ha voluto commentare direttamente sul piano Bce da 60 miliardi di euro al mese poiché, ha detto, la Banca centrale europea "è indipendente". Ha sottolineato però che è necessario lavorare per "rimuovere tutti gli ostacoli alla crescita".

Merkel non ha voluto commentare nemmeno sulle elezioni greche, che si terranno domenica, dicendo che parlerà solo dopo il voto, ma ha aggiunto di essere "molto sicura" che saranno trovate soluzioni visto che Atene "ha sempre mantenuto i suoi impegni".

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia