Mercati Italia, SocGen 1° per volumi su MTA, ETF Plus, italiane forti su bond,derivati

giovedì 22 gennaio 2015 11:38
 

MILANO, 22 gennaio (Reuters) - Al primo posto per volumi totali di negoziazione, sia in conto proprio che in conto terzi, sul MTA e sul segmento ETFplus l'anno scorso spicca il nome di Société Générale, rispettivamente con il 6,86% e con il 6,62% del mercato.

Alle italiane va la palma di numero uno sul Domestic MOT ed EuroMOT (Banca Imi rispettivamente con il 13,62% e il 23,02% del mercato) oltre che sul mercato SeDeX (Unicredit Bank AG con il 14,24%), su quello dei futures su indice e su Mini Futures su Indice(FinecoBank con il 3,65% e il 13,03%), su quello di Opzioni su Azioni e Futures su Azioni (Intermonte Sim con il 13,36% e il 18,04%), Idex (Banca Akros con il 10,18%). Un altro player estero, Morgan Stanley, si aggiudica il primato sul mercato delle opzioni su indice (con il 8,91%).

E' quanto emerge dalla classifica elaborata da Assosim sui dati di Borsa Italiana resa nota oggi.

Nella graduatoria denominata "equity", elaborata aggregando i volumi scambiati dagli intermediari associati in conto terzi su MTA, BATS CHI-X ed EQUIDUCT, si evidenzia la prima posizione di FinecoBank (con una quota di mercato del 18,54%), seguita da IwBank (11,47%) e Banca Imi (8,67%). FinecoBank è al vertice anche nella classifica per numero delle operazioni. Banca Imi è al primo posto nella classifica "bonds", elaborata aggregando i volumi scambiati dagli intermediari in conto terzi su MOT, Eurotlx ed Hi MTF con una quota di mercato del 20,83%; seconda Banca Akros con il 16,05%; terza Iccrea Banca (11,67%). La controllata di Intesa Sanpaolo è prima anche per numero di operazioni.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia