Btp recuperano su parole Draghi dopo partenza pesante per Portogallo

mercoledì 14 gennaio 2015 12:09
 

MILANO, 14 gennaio (Reuters) - - Dopo una partenza pesante
per via dell'emissione portoghese, risultata secondo i trader
superiore alle attese del mercato, il secondario italiano ha
recuperato in termini di spread con la Germania e anche in
termini assoluti sulla spinta delle parole di Draghi.
    Secondo quanto si legge in un'anticipazione di un'intervista
al giornale 'Die Zeit' in edicola domani, il presidente della
Bce ha detto che una politica monetaria accomodante è necessaria
per adempiere al compito della Banca centrale europea di
preservare la stabilità dei prezzi nella zona euro e il
consiglio direttivo è determinato a portarlo a termine
. Dichiarazioni che rafforzano, se possibile, le
attese di un QE della Bce.
    Francoforte potrebbe quindi allargare il quantitative easing
ai titoli di Stato e si sta preparando per questo inedito passo
in vista del consiglio di politica monetaria del 22 gennaio, che
potrebbe decidere l'avvio del programma.
    "Il mercato era partito debole per via della forte emissione
portoghese, una 'size' superiore alle attese" dice un trader
italiano. "Le parole di Draghi hanno poi contribuito a ripulire
l'aria". 
    Il Tesoro portoghese ha collocato ieri via sindacato due
nuovi titoli di Stato, sulle scadenze dieci e trent'anni, con un
importo complessivo di 5,5 miliardi di euro. L'ammontare del
decennale è stato fissato a 3,5 miliardi, a fronte di ordini per
8 miliardi; mentre l'ammontare del titolo a trent'anni è stato
fissato a 2 miliardi, a fronte di ordini per 6 miliardi.
    A dare sostegno ai Btp anche il parere espresso questa
mattina dall'avvocato generale della Corte di Giustizia europea
sul programma 'Omt', che ha ribadito che lo strumento è pronto e
disponibile. Annunciato ormai nel 2012 ma mai utilizzato -
principalmente a causa dello scetticismo tedesco - il programma
'outright monetary transaction' prevede che l'istituto centrale
possa a determinate condizioni sottoscrivere titoli di Stato
della zona euro.
    Stamane la Germania ha collocato 4,122 miliardi del suo Bund
decennale, con tassi in calo. La Grecia ha
invece collocato 812,5 milioni di euro dei suoi titoli di Stato
trimestrali per pagare un'emissione in scadenza.
    
 
 ========================== 12,05 =============================
 FUTURES BUND MARZO                   157,01   (+0,33)   
 FUTURES BTP MARZO                    136,43   (+0,30)   
 BTP 2 ANNI (AGO 16)                  101,946  (+0,016)  0,475%
 BTP 10 ANNI (DIC 24)                 106,731  (+0,284)  1,761%
 BTP 30 ANNI (SET 44)                 129,656  (+0,304)  3,219%
 ======================== SPREAD (PB)=========================
    
 ---------------------  ---------------  ----------  PRECEDENTE
                                                     
 TREASURY/BUND 10 ANNI                          144         146
 BTP/BUND 2 ANNI                                 60          62
 BTP/BUND 10 ANNI                               132         133
 minimo                                       130,2       129,9
 massimo                                      137,1       134,2
 BTP/BUND 30 ANNI                               206         207
 BTP 10/2 ANNI                                128,6       131,3
 BTP 30/10 ANNI                               145,8       144,1
 ==============================================================
 - Sul sito
www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news
anche su www.twitter.com/reuters_italia