Italia, debito Target2 oltre 200 mld, Tesoro esclude fuga capitali

martedì 13 gennaio 2015 15:29
 

* Analisti stranieri parlano di fuga di capitali dall'Italia

* L'Ifo tedesco dice che la crisi dell'Eurozona non è finita

* Tesoro: gestione del debito non presenta problemi

di Giuseppe Fonte

ROMA/MILANO, 13 gennaio (Reuters) - Le passività dell'Italia sul sistema di pagamenti europeo Target2 hanno superato a dicembre i 200 miliardi, avvicinandosi al picco di 289 miliardi raggiunto ad agosto 2012.

Il dato sta alimentando i timori di analisti stranieri mentre la Banca d'Italia e il Tesoro, che pure registrano il fenomeno, lo attribuiscono a fattori tecnici escludendo una crisi di fiducia.

Euro Intelligence scrive in un report che la posizione debitoria italiana peggiora perché le banche cercano di "compensare una fuga di capitali".

Hans Werner Sinn, presidente dell'istituto tedesco Ifo, dice che "la crisi dell'Eurozona è solo latente e non è affatto finita".

Interpellato da Reuters, il ministero dell'Economia italiano assicura che "non c'è nessuna fuga di capitali dall'Italia. La gestione del debito non presenta problemi e con la ripresa della crescita il debito comincerà a declinare".   Continua...