Btp mantengono leggero recupero su Bund, bene asta spagnola e francese

giovedì 8 gennaio 2015 12:09
 

MILANO, 8 gennaio (Reuters) - Il secondario italiano
mantiene intorno a metà seduta una parziale risalita che
consente di accorciare il ritardo su Bund dopo i pesanti
realizzi delle ultime due sedute.
    Favorisce il recupero dei periferici europei la ripresa dei
listini azionari - con Piazza Affari in rialzo di circa 1,5% - e
quella dei derivati sul greggio, mentre prosegue il vistoso
deprezzamento del cambio che porta l'euro sotto 1,18 dollari per
la prima volta dal 2006.
    Dopo i numeri Eurostat di ieri mattina, che fotografano un
raffreddamento superiore alle attese dell'inflazione preliminare
di dicembre, dal lato macro continuano a giungere segnali quanto
meno contrastanti. Deludono infatti le aspettative dei mercati
finanziari i dati sugli ordini all'industria tedeschi di
novembre, mentre sostanzialmente in linea al consensus sono
quelli sull'economic sentiment di dicembre - invariato - e
migliori del previsto quelli sulle vendite al dettaglio di
novembre, mese in cui prosegue la caduta dei prezzi alla
produzione.
    Positivo invece l'esito dell'atteso collocamento spagnolo,
che ha visto assegnare l'importo massimo di 5 miliardi di euro
sulle sulle scadenze 2020, 2028 e 2037 a rendimenti in calo.
    Molto ben accolta anche l'asta francese, sempre sul tratto
lungo ed extra-lungo, con tassi in caduta ai minimi storici e un
vivace interesse degli investitori.  
    Sullo sfondo resta infatti la prospettiva di nuove misure
Bce a garanzia della stabilità dei prezzi, mandato chiave per
l'istituto centrale che i più recenti dati di inflazione mettono
seriamente a rischio.
    Non riescono tuttavia a sgonfiarsi i rendimenti greci, su
cui pesa la spada del voto del 25 gennaio, con il dieci anni
febbraio 2024 ancora oltre la soglia di 10%.
    "Sia l'asta spagnola che la francese sono andate molto
bene... all'Italia fa gioco naturalmente soprattutto il calo dei
rendimenti sui Bonos. Rispetto alle ultime due sedute il clima è
indubbiamente migliorato e riusciamo a guadagnare qualcosa su
Bund", sintetizza un operatore.
    Intorno alle 12 su piattaforma TradeWeb il premio di
rendimento del Btp a dieci anni sull'equivalente tedesco
 viaggia in area 142 centesimi da 146 ieri sera
in chiusura, mentre il decennale dicembre 2024 
offre 1,910% da 1,927%.  
             
 ========================== 12,10 =============================
 FUTURES BUND MARZO                   156,55   (-0,18)   
 FUTURES BTP MARZO                    135,01   (+0,18)   
 BTP 2 ANNI (AGO 16)                  101,867  (+0,014)  0,524%
 BTP 10 ANNI (DIC 24)                 105,298  (+0,095)  1,914%
 BTP 30 ANNI (SET 44)                 128,862  (-0,375)  3,255%
 ======================== SPREAD (PB)=========================
    
 ---------------------  ---------------  ----------  PRECEDENTE
                                                     
 TREASURY/BUND 10 ANNI                          151         150
 BTP/BUND 2 ANNI                                 64          65
 BTP/BUND 10 ANNI                               142         146
 minimo                                       140,7       136,5
 massimo                                      143,9       146,4
 BTP/BUND 30 ANNI                               206         205
 BTP 10/2 ANNI                                139,0       139,0
 BTP 30/10 ANNI                               134,1       131,0
 ==============================================================

    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia