Assicurazioni, Solvency 2 può penalizzare investimenti in Btp - Cimbri

giovedì 18 dicembre 2014 14:20
 

Roma, 18 dicembre (Reuters) - Se con il nuovo quadro regolatorio del settore assicurativo europeo Solvency 2 dovessero essere introdotti parametri sul capitale legati alle differenze di rischio dei singoli paesi, potrebbe diventare più difficile per le compagnie investire in titoli di Stato italiani.

Lo ha detto Carlo Cimbri, amministratore delegato di Ugf e UnipolSai, a margine del congresso nazionale Legacoop.

"Se per Solvency 2 venissero applicati sui titoli di Stato fattori di ponderazione per l'assorbimento di capitale che penalizzassero i titoli di Stato italiani, per le nostre compagnie sarebbe più arduo investire in titoli di Stato italiani e si dovrebbe operare una ricomposizione dei portafogli".

Le regole Solvency 2, che avranno effetto a partire da gennaio 2016, puntano a migliorare la sicurezza dei prodotti assicurativi per i clienti e richiederanno un esame accurato dei sistemi di gestione del rischio, con ricadute in termini di allocazione del capitale.

Al 30 settembre il portafoglio investimenti del gruppo Ugf ammontava a 54 miliardi di euro, di cui oltre 40 miliardi relativi a titoli governativi italiani.

(Stefano Bernabei)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia