Poste, Caio promette aumento fatturato da 26 a 30 mld in 2020

martedì 16 dicembre 2014 14:38
 

* Caio non fornisce stime su personale in esubero

* Ebit scende del 23% a 506 mln nel primo semestre del 2014

* Le tariffe saliranno per la Posta prioritaria

ROMA, 16 dicembre (Reuters) - In vista dello sbarco in Borsa, che l'azionista Tesoro vuole raggiungere nel 2015, Poste italiane annuncia di voler aumentare da 26 a circa 30 miliardi nel 2020 il livello del fatturato.

I nuovi obiettivi, illustrati dall'amministratore delegato Francesco Caio, comprendono 3 miliardi di investimenti e un aumento del risparmio gestito di 80 miliardi, da 420 a 500 miliardi.

Il piano Poste 2020 prevede 8.000 assunzioni così come un programma di uscite agevolate.

"Gli esuberi li vedremo, siamo qui per parlare di investimenti", dice il manager dopo che, nei mesi scorsi, erano circolate indiscrezioni su 17.000-20.000 dipendenti in eccesso.

Il ministero dell'Economia vuole raccogliere tra 4 e 5 miliardi collocando in Borsa fino al 40% del gruppo.

Caio non si sbilancia sui tempi dell'operazione: "Spetta all'azionista decidere la tabella di marcia", dice.   Continua...