PUNTO 3-Bce, acquisto titoli Stato più vicino dopo tiepida risposta banche a Tltro

giovedì 11 dicembre 2014 16:28
 

* In due operazioni banche zona euro raccolgono poco più della metà dei fondi potenziali

* A principali banche italiane vanno 49,2 miliardi su potenziale complessivo 75 miliardi

* Obiettivo espansione bilancio Bce a rischio senza acquisto titoli Stato, ma restano incognite (divide paragrafi, aggiunge nota)

di Elvira Pollina

MILANO/FRANCOFORTE, 11 dicembre (Reuters) - La tiepida risposta delle banche della zona euro alla seconda 'Targeted ltro', l'asta di liquidità della Bce finalizzata all'erogazione di credito all'economia reale, avvicina il varo di un piano di acquisti di titoli di Stato da parte di Francoforte.

Stamane, infatti, la Bce ha assegnato a 306 istituti 129,84 miliardi di euro di fondi a quattro anni da destinare al rilancio del flusso del credito all'economia. Il numero è in linea alla mediana delle attese raccolte da Reuters nell'ultimo sondaggio, che proiettava richieste per 130 miliardi.

Ma sommando quanto collocato nella prima asta condotta lo scorso settembre il totale risulta 212,4 miliardi, ovvero appena più della metà del potenziale stimato dalla stessa Bce, ovvero 400 miliardi.

Appare quindi non semplice per Francoforte raggiungere con le sole misure espansive messe in campo, che comprendono anche gli acquisti di covered bond e Abs, l'obiettivo di espandere il proprio bilancio di 1.000 miliardi, senza ricorrere a un programma di acquisto di titoli di Stato.

Le resistenze politiche, soprattutto da parte tedesca, continueranno a pesare, nonostante il presidente Bce Mario Draghi abbia sottolineato che il varo del 'qe' non richieda l'unanimità.   Continua...