Fisco, ok definitivo Senato a voluntary disclosure, autoriciclaggio

giovedì 4 dicembre 2014 16:22
 

ROMA, 4 dicembre (Reuters) - L'aula del Senato ha approvato in via definitiva la legge per favorire l'emersione dei capitali nascosti, soprattutto all'estero, e introduce il nuovo reato di autoriciclaggio.

Il testo, già approvato dalla Camera, è passato senza modifiche a Palazzo Madama con 119 sì, 61 no e 12 astenuti.

Il provvedimento prevede che chi opterà entro il 15 settembre 2015 per la "voluntary disclosure" - la collaborazione con il fisco per far emergere i capitali occultati fino al 30 settembre 2014 - pagherà le imposte e gli interessi, ma le relative sanzioni saranno calcolate in misura ridotta.

E' inoltre esclusa la punibilità per i reati tributari, in particolare la dichiarazione fraudolenta, l'omessa o infedele dichiarazione, l'omesso versamento di ritenute certificate, l'omesso versamento dell'Iva.

Dall'altra parte, il provvedimento inasprisce l'apparato repressivo, che tornerà a dispiegare tutti gli effetti una volta conclusa la disclosure.

Nasce infatti il nuovo reato di autoriciclaggio, volto a punire coloro che impiegano in attività economiche o finanziarie il denaro sottratto al fisco o preveniente da altre attività delittuose, cercando di nasconderne la provenienza, con pene però modulate a seconda della gravità del reato presupposto.

(Roberto Landucci)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia