Cavalli, nessun bisogno di ristrutturare debito - nota

mercoledì 3 dicembre 2014 10:21
 

MILANO, 3 dicembre (Reuters) - Il gruppo Cavalli fa sapere di non aver alcun bisogno di ristrutturare il proprio debito, definendo "mere fantasie giornalistiche" le ipotesi di incontri con le banche con questo obiettivo, di cui hanno parlato recentemente alcuni media.

"L'azienda, viste anche le scadenze del debito, spalmate tra marzo 2015 e marzo 2017 non ha alcun bisogno di ristrutturare il proprio debito", si legge in una nota del gruppo.

"L'intero sistema bancario è esposto attualmente per circa 51 milioni di euro, la posizione finanziaria è costante e perfettamente sostenibile con un fatturato, che verrà annunciato nei prossimi mesi, in crescita", prosegue la nota.

Secondo Cavalli, "il debito residuo verso il fondatore e proprietario, derivante dall'acquisto della titolarità di tutti i diritti sul portafoglio marchi 'Roberto Cavalli' e 'Just Cavalli', è di 40,85 milioni di euro. L'ebitda 2014 (normalizzato dal problema causato da alcuni licenziatari entrati in procedure giudiziarie), che verrà annunciato all'inizio del 2015 a chiusura bilancio, è in linea con quello del 2013".

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia