Italia, Francia, Belgio rinviate a marzo su budget 2015 - Ue

venerdì 28 novembre 2014 11:03
 

MILANO, 28 novembre (Reuters) - Italia, con Francia e Belgio, a metà del guado. Passa indenne il primo giudizio della Commissione Ue sul documento di bilancio 2015, ma è attesa tra pochi mesi al varco dell'attuazione delle riforme strutturali.

Quindi nessuna "inosservanza particolarmente grave" rispetto al patto di stabilità e crescita ma "un rischio di non conformità" che potrebbe portare a "misure nell'ambito della procedura per i disavanzi eccessivi", spiega la Commissione Ue.

A inizio marzo la Commissione verificherà i contenuti della legge di stabilità nella sua versione definitiva e, soprattutto, l'attuazione delle riforme strutturali garantite dal ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan e considerate a Bruxelles snodo per promuovere la ripresa economica.

L'Italia ha fatto progressi in tema di deficit strutturale ma deve compiere ulteriori passi, commenta la Commissione, chiedendo di sostenere la crescita con uno stretto controllo della spesa primaria, con una maggiore efficienza della spesa pubblica. Le programmate privatizzazioni, poi, devono contribuire a un trend discendente del rapporto debito/pil .

"Nel caso dell'Italia l'opinione (Ue) sarà di questo tipo: ci sono circostanze eccezionali in termini di profonda recessione, ma anche circostanze eccezionali di tipo positivo come l'agenda di riforme strutturali che si sta mettendo in moto", commenta a caldo Padoan da Roma.

Il rischio di non conformità del budget 2015 al patto riguarda anche Spagna, Portogallo, Austria e Malta ma, in questo caso, senza implicare la possibilità di un'apertura di procedura per deficit eccessivo.

Per cinque paesi (Germania, Irlanda, Lussemburgo, Paesi Bassi e Slovacchia), i documenti programmatici di bilancio sono stati ritenuti conformi al patto mentre, per quattro paesi (Estonia, Lettonia, Slovenia e Finlandia), i documenti programmatici sono stati ritenuti sostanzialmente conformi.

Non sono stati presi in considerazione i budget di Cipro e Grecia che hanno in essere programmi di aggiustamento economico.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia