Grecia, nessun accordo su revisione bailout con Ue e Fmi - ministro greco

mercoledì 26 novembre 2014 14:39
 

PARIGI, 26 novembre (Reuters) - Nei colloqui svoltisi a Parigi tra la Grecia e i suoi creditori, Unione europea e Fondo monetario internazionale, non si è riusciti ad appianare le divergenze sullo shortfall di biancio previsto per il prossimo anno, facendo allontanare l'accordo generale sull'abbandono da parte di Atene del piano di salvataggio.

E' quanto ha riferito oggi un funzionario del ministero delle Finanze greco.

Per settimane le parti si sono confrontate sul cosiddetto "fiscal gap" per il prossimo anno, mettendo in dubbio la capacità di raggiungere un accordo entro il termine ultimo dell'8 dicembre e aprire di conseguenza la strada per un abbandono anticipato del piano di salvataggio entro fine anno.

Il funzionario ha spiegato che non si è discusso di estendere il 'bailout' oltre la fine dell'anno, aggiungendo che non è stata fissata una data per una nuova visita degli ispettori di Ue e Fmi ad Atene.

"La questione principale è il 'fiscal gap' per il 2015", ha detto il funzionario.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia