Btp in rialzo, tasso 10 anni a nuovo minimo 2,14%, spread sotto 140

lunedì 24 novembre 2014 12:17
 

MILANO, 24 novembre (Reuters) - Inizio di settimana ancora
positivo per i mercati obbligazionari, col tasso sul Btp
decennale che scende a nuovi minimi dall'introduzione dell'euro.
    A sostenere gli acquisti, in una seduta dai volumi comunque
bassi, è la convinzione che la Bce dovrà approntare nuove misure
espansive se vorrà centrare l'obiettivo di un allargamento di
mille miliardi del proprio bilancio.
    Nuova linfa alla speculazione è arrivata venerdì scorso
dalle parole del presidente Mario Draghi, che si è espresso in
toni assai poco rosei sull'outlook economico e accentuato la
retorica accomodante, compiendo secondo molti un nuovo passo
verso il quantitative easing.
    "Dopo Draghi non sono arrivate le solite puntualizzazioni
tedesche, questo per il mercato ha avuto un significato" nota un
trader milanese. "L'idea è che ora la Bce faccia qualcosa di
veloce, se non a dicembre a gennaio, altrimenti il mercato
comincerà a farsi domande".
    
    TARGET 2%
    Stamane il tasso sul Btp decennale ha toccato un nuovo
minimo al 2,14%, mentre lo spread Italia/Germania si è riportato
sotto 140 per la prima volta da inizio ottobre, arrivando a
stringere fino a 136 pb dai 143 della chiusura di venerdì.
    "Gli acquisti si concentrano tra il 5 e il 10 anni, con la
curva che si irripidisce sul tratto 10-30" prosegue il trader,
che indica un target per il decennale italiano al 2% per fine
anno. "Rimangono indietro gli indicizzati, sia per le deboli
prospettive di inflazione, sia perché la Bce non comprerà
inflation-linked in un eventuale QE". 
    Ma il movimento interessa in generale tutto il mercato: oggi
il tasso sul decennale spagnolo è sceso per la
prima volta sotto il 2%, attestandosi all'1,98% a fine mattinata
. 
    In settimana il focus si sposterà progressivamente sulle
aste italiane di mercoledì e giovedì (l'appuntamento di domani
con Ctz e indicizzati è stato cancellato). 
    Sul breve, l'offerta sarà di 6 miliardi di Bot a 6 mesi (su
7,15 in scadenza), mentre sul medio lungo i
dettagli saranno comunicati questa sera a mercati chiusi. Intesa
Sanpaolo prevede un'offerta fino a 4,5 miliardi di Btp
quinquennali, a 2,5 miliardi di decennali e a 1,5 miliardi di
Ccteu: tenendo conto della cancellazione delle aste a medio
lungo di metà dicembre, quelle di questa settimana saranno gli
ultimi collocamenti di Btp e Ccteu con regolamento sul 2014.   

=========================== 12,00 ==============================
FUTURES BUND DIC.          151,87   (-0,10)
FUTURES BTP DIC.           132,72   (+0,33)
BTP 2 ANNI  (AGO 16)    105,540  (+0,087)  0,441%
BTP 10 ANNI (SET 24)   114,028  (+0,371)  2,160%
BTP 30 ANNI (SET 44)   119,836  (+0,044)  3,684%
========================= SPREAD (PB)===========================
                                                 ULTIMA CHIUSURA
TREASURY/BUND 10 ANNI   155           156 
BTP/BUND 2 ANNI           48            53
BTP/BUND 10 ANNI       137           143
livelli minimo/massimo              136,5-141,7   142,4-149,1
BTP/BUND 30 ANNI       201           203
SPREAD BTP 10/2 ANNI                   171,9         170,2
SPREAD BTP 30/10 ANNI                  152,4         148,8
================================================================
    
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia