Jobs Act, Berlusconi: "cosuccia da nulla", non porterà lavoro

venerdì 21 novembre 2014 10:10
 

ROMA, 21 novembre (Reuters) - Silvio Berlusconi boccia senza appello il jobs act che da oggi sarà all'esame della Camera con il nuovo testo uscito dalla Commissione lavoro perchè lo ritiene svuotato di ogni efficacia.

"Non sono io pessimista. Tutta la Confindustria e gli imprenditori pensano la stessa cosa. E' stato ridotto dalla sinistra e dall'intervento dei sindacati a una cosuccia da nulla", ha detto rispondendo dalla sua televisione Canale 5 a una intervista telefonica.

"Certamente non dà nessuna spinta a nessun imprenditore per aumentare il proprio personale", ha detto l'ex premier e leader di Forza Italia.

Il ddl delega sarà da oggi in aula per essere approvato il 26 novembre e poi tornare in Senato per la terza lettura.

Non è escluso il ricorso al voto di fiducia.

Al governo spetterà varare i decreti attuativi dopo l'approvazione definitiva della delega.

Il premier Matteo Renzi ha sempre detto di voler approvare il Jobs act entro fine anno per poter partire con la riforma all'inizio del 2015 contestualmente alla legge di Stabilità che prevede decontribuzioni per le assunzioni a tempo indeterminato.

Al centro della delega c'è infatti la introduzione del contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti.

(Stefano Bernabei)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia