Tasso 10 anni Btp a nuovo minimo storico, borsa accelera dopo parole Draghi

venerdì 21 novembre 2014 10:03
 

MILANO, 21 novembre (Reuters) - Il rendimento del decennale benchmark italiano ha aggiornato i suoi minimi storici toccando il 2,25% dal precedente 2,26% toccato all'inizio di settembre.

La discesa del tasso è avvenuta in concomitanza alle dichiarazioni del presidente della Bce Mario Draghi, che ha detto che la situazione dell'inflazione nella zona euro sta diventando sempre più complicata e che attualmente si osserva una certa volatilità sulle aspettative.

Draghi ha sottolineato che l'istituto centrale farà quello che deve per aumentare inflazione e le relative aspettative il più velocemente possibile.

Attorno alle 9,55 il rendimento del decennale settembre 2024 quota 2,253% dopo un minimo di seduta a 2,250%, mentre lo spread col decennale tedesco è a quota 147 punti base da una chiusura di ieri a 150 punti base.

Le parole di Draghi riaccendono le speculazioni su novità in tema di interventi straordinari al prossimo meeting delle Bce di dicembre, alimentando anche acquisti sull'azionario italiano.

L'indice FTSE Mib accelera e intorno alle 10,00 segna un rialzo dell'1,3% circa, mentre l'Allshare avanza dell'1,25%. In Europa il FTSEurofirst 300 avanza dello 0,85% circa.

Sul listino milanese si rafforzano i bancari, con BANCO POPOLARE in rialzo del 3%, POP MILANO oltre il 2% mentre UNICREDIT e INTESA SANPAOLO avanzano dell'1,5% circa.

- Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia