November 11, 2014 / 3:33 PM / 3 years ago

Legge Stabilità, emendamento consente a Cdp di comprare Abs

3 IN. DI LETTURA

* Emendamento Scelta civica riconosce garanzia pubblica su Abs

* Abs, Cdp può acquistare anche tranche mezzanine e junior

* L'iniziativa punta a rendere più efficace il piano della Bce

ROMA, 11 novembre (Reuters) - Cassa depositi e prestiti (Cdp) potrà acquistare titoli emessi nell'ambito di cartolarizzazioni, stimolando canali di finanziamento alternativi al credito bancario.

Lo prevede un emendamento alla legge di Stabilità presentato da Scelta civica e che, nei fatti, recepisce il piano allo studio del governo sulle emissioni Asset backed securities (Abs).

Il testo, firmato dal deputato Giuseppe De Mita, autorizza Cdp ad acquistare titoli con sottostante "crediti verso famiglie e piccole e medie imprese classificati a sofferenza", anche "aventi grado subordinato di priorità nei rimborsi".

La holding guidata da Franco Bassanini e Giovanni Gorno Tempini potrebbe quindi acquistare non solo tranche senior di Abs, ma anche le più rischiose mezzanine e junior. Sempre che la Camera approvi l'emendamento in questa forma.

La Cdp non fa mistero di voler giocare un ruolo maggiore nella finanza strutturata: il piano industriale 2013-2015 dedica un intero capitolo agli strumenti per favorire l'accesso al credito e cita, oltre ai mini-bond, le "cartolarizzazioni di prestiti alle imprese".

Finora però Bassanini ha escluso l'acquisto di tranche subordinate.

In ogni caso, l'iniziativa di De Mita è coerente con i tentativi del governo di rafforzare le misure annunciate dalla Banca centrale europea (Bce) a inizio ottobre per limitare il rischio che la Zona euro piombi in deflazione.

In programma c'è l'acquisto di Abs senior e, se assistite da adeguate garanzie, mezzanine.

L'emendamento interviene su questo aspetto stabilendo che gli acquisti di Abs possano essere garantiti dal Fondo centrale di garanzia.

Il punto debole è la dotazione del Fondo, che viene incrementata di 10 milioni. I titoli garantibili dovrebbero di conseguenza avere un valore massimo di circa 150 milioni.

Di solito, infatti, per ogni operazione il Fondo accantona almeno l'8% dell'importo assicurato a titolo di coefficiente di rischio.

De Mita fissa condizioni precise perché la Cdp entri in campo: i crediti cartolarizzati devono essere originati verso famiglie e piccole e medie imprese residenti in Italia; le banche originanti devono avere sede legate in Italia; le banche originanti devono erogare nuovi prestiti a famiglie e piccole e medie imprese aventi residenza in Italia, per un valore almeno pari al 100% del controvalore netto dei crediti a sofferenza ceduti, entro un termine massimo di 5 anni dalla stipula del relativo contratto di cessione.

(Giuseppe Fonte)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below