Enel, risultato 9 mesi 1,957 mld (-18,9%), Ad conferma target anno Ebitda e utile

martedì 11 novembre 2014 17:36
 

ROMA, 11 novembre (Reuters) - Enel ha registrato nei primi nove mesi dell'anno che si sono chiusi il 30 settembre un risultato netto in calo del 18,9% a 1,957 miliardi alla cui origine ci sono anche l'andamento negativo dei cambi con Russia e America Latina oltre alla regolazione spagnola.

Lo riferisce una nota della società.

L'Ad del gruppo, Francesco Starace, commentando l'andamento della società ha spiegato che ci permette "di guardare con fiducia al raggiungimento dei target di fine anno in termini di Ebitda e Utile netto ordinario, già annunciati ai mercati".

L'Ebitda del periodo è stato pari a 11,608 miliardi in calo de l3%.

L'indebitamento netto alla fine di settembre è stato di 44,5 miliardi. La società dice anche di aspettarsi "a fine esercizio l'indebitamento finanziario netto in un range tra 39 e 40 miliardi di euro". Il piano industriale 2014/2018 prevede un obiettivo a circa 37 miliardi.

Il rapporto debt to equity si attesta a 0,84 a fronte di 0,75 di fine 2013.

Gli abbonati Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia