PUNTO 2-Prysmian, margini giù in 9 mesi, guidance confermata, titolo sale

giovedì 6 novembre 2014 19:50
 

(Accorpa pezzi, aggiunge dichiarazioni da conference call)

MILANO, 6 novembre (Reuters) - Prysmian archivia i primi nove mesi dell'anno con margini e utile in calo e ricavi sostanzialmente stabili, risultati che risentono dei problemi nel progetto Western Link (WL).

Il titolo, tonico per l'intera seduta, ha reagito ai conti con un'accelerazione, salvo poi ritracciare un po' e chiudere con un rialzo del 3,59%, a 14,13 euro, dopo aver segnato un massimo di 14,23 euro.

Commentando i risultati, Alberto Checchinato, analista di Fidentiis, dice "no news good news", ovvero l'assenza di una cattiva sorpresa, come l'anticipazione di un Ebitda adjusted 2014 sotto il minimo del range, rappresenta una buona notizia.

Un analista che segue il gruppo spiega la reazione positiva del mercato con "risultati in linea e guidance confermate. Il consensus era già allineato. Il titolo, a questi livelli di prezzo, aveva già scontato tutto".

I ricavi, si legge in un comunicato del produttore di cavi, sono saliti, a livello organico, dello 0,2%, a 5,014 miliardi; escludendo l'impatto di WL la crescita sarebbe stata dell'1,7%.

Nel corso della conference call di presentazione dei risultati, il direttore finanziario, Pier Francesco Facchini, ha detto di attendersi una conferma di una crescita organica dei ricavi a fine anno in area 2%.

L'Ebitda adjusted è calato del 19,8%, a 355 milioni; escludendo WL il calo sarebbe stato dello 0,9%.

L'utile netto adjusted ha registrato una flessione del 25,1%, a 134 milioni; l'utile netto non adjusted si è attestato a 135 milioni, in crescita rispetto ai 109 milioni di un anno prima.   Continua...