Btp saldi a traino Bund, attesa Bce per Grecia e 'QE'

martedì 4 novembre 2014 12:17
 

MILANO, 4 novembre (Reuters) - Btp in discreto rialzo, in un
mercato tuttavia poco liquido in vista della riunione della Bce
in agenda giovedì. La Germania, motore del rialzo, fa comunque
meglio e questo determina un leggero allargamento dello spread.
    "Sono giornate in cui si vede una scarsa liquidità in attesa
della Bce, il Btp si muove in scia al Bund e si vede un leggero
allargamento dello spread. Credo che da qui a giovedì potremo
anche vedere uno 0,75% nel rendimento del decennale tedesco"
dice un trader italiano.
    Attorno alle 12 il tasso del benchmarck Bund a 10 anni
 quota 0,811%, livelli minimi di seduta.
    "Prima della Bce omunque sarà possibile vedere un bel po' di
volatilità" dice ancora il trader. 
    
    'QE' E GRECIA TEMI ATTESI DAL MERCATO
    Fra le tematiche salienti dell'imminente meeting Bce, quelle
su cui gli operatori di mercato aspettano di ottenere
delucidazioni dal presidente Mario Draghi, il 'quantitative
easing' e la Grecia. 
    "I temi caldi sono questi. Da una parte il mercato cercherà
di capire se davvero, come sembra più che plausibile, la Bce
seguirà l'esempio di Banca del Giappone e annuncerà il
'quantitative easing'; dall'altra come si intenda affrontare il
problema Grecia" dice il trader. 
    Ieri il tasso del decennale greco è salito
oltre l'8,2% dopo che un funzionario dell'Ue ha definito
"altamente improbabile" che Atene concluda il suo programma di
salvataggio senza alcuna nuova forma di assistenza che però
implicherebbe il rispetto degli obiettivi.
    Davanti alla crescente popolarità del partito 'anti-bailout'
Syriza, Atene ha detto di aver intenzione di fare un'uscita
anticipata dalle severe condizioni del suo attuale programma di
aiuti.  
    Secondo le stime pubblicate oggi dalla Commissione europea,
ci vorrà un altro anno prima che la zona euro possa raggiungere
un seppur modesto livello di crescita. Le stime di crescita sono
state riviste al ribasso e si prevede invece un proseguio delle
attuali piaghe per l'economia dell'area: bassa inflazione e alta
disoccupazione. 
    
   TASSI IRLANDESI IN CALO
   I rendimenti dei titoli irlandesi sono scesi dopo che Dublino
ha lanciato il suo titolo a 15 anni via sindacato, per
raccogliere fondi al fine di ripagare parte del suo debito con
il Fondo monetario internazionale. Si tratta del titolo a più
lunga scadenza per il Paese dall'uscita dal programma di bailout
un anno fa e fa seguito all'emissione di un decennale lo scorso
gennaio. 
    Attorno alle 12 il tasso del benchmarck Bund a 10 anni
 quota 1,765, dopo un minimo di seduta a 1,753%
    
=========================== 12,00 ==============================
FUTURES BUND DIC.          151,27   (+0,53)
FUTURES BTP DIC.           130,28   (+0,22)
BTP 2 ANNI  (AGO 16)    105,418  (+0,043)  0,609%
BTP 10 ANNI (SET 24)   112,099  (+0,295)  2,374%
BTP 30 ANNI (SET 44)   118,895  (+0,441)  3,733%
========================= SPREAD (PB)===========================
                                               ULTIMA CHIUSURA
TREASURY/BUND 10 ANNI   151           152 
BTP/BUND 2 ANNI           67            70
BTP/BUND 10 ANNI       156           155
livelli minimo/massimo             152,9-157,6   151,4-157,3   
BTP/BUND 30 ANNI       203           201
SPREAD BTP 10/2 ANNI                   176,5         177,0
SPREAD BTP 30/10 ANNI                  135,9         134,7
================================================================
    
    - Sul sito
www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news
anche su www.twitter.com/reuters_italia