Legge Stabilità, Ance chiede pagamento 10 mld debiti Pa

martedì 4 novembre 2014 11:47
 

ROMA, 4 novembre (Reuters) - Ammontano a circa 10 miliardi i crediti commerciali in conto capitale che le imprese di costruzione vantano nei confronti delle pubbliche amministrazioni.

La stima è dell'Ance, l'associazione di settore, e comprende anche le fatture non saldate del 2014.

"Circa 3-4 miliardi a fine 2013 rimangono ancora senza soluzione. A questi debiti si aggiungono i ritardi accumulati nei primi dieci mesi del 2014, per un totale complessivo di circa 10 miliardi", ha detto il presidente dell'Ance, Giuseppe Buzzetti, nel corso di un'audizione alla Camera sulla manovra.

Attraverso più provvedimenti, i governi degli ultimi anni hanno definito i termini per liquidare quasi 60 miliardi di debiti di parte corrente. A fine settembre le imprese creditrici avevano ricevuto concretamente 31,3 miliardi.

Liquidare anche i debiti in conto capitale, come chiede l'Ance, aumenta non solo il debito pubblico ma anche l'indebitamento netto, rendendo più difficile per l'esecutivo rispettare il tetto del 3% rispetto al Pil previsto dal Patto di stabilità europeo.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia