Stabilità, governo mina fiducia in pensione supplementare - Ania

lunedì 3 novembre 2014 11:44
 

ROMA, 3 novembre (Reuters) - Aumentando il prelievo fiscale sui fondi pensione, la legge di Stabilità "mina la fiducia" di coloro che devono dotarsi di una pensione supplementare.

La valutazione arriva dall'Ania, l'associazione delle compagnie di assicurazione, che chiede al governo non solo di eliminare la norma ma di ridurre la tassazione sui rendimenti dei fondi previdenziali al 12,5%, come avviene per i titoli di Stato.

La manovra alza l'imposta sostitutiva sui redditi dei fondi pensione al 20 dall'11% e il prelievo sui redditi derivanti dalla rivalutazione dei fondi per il trattamento di fine rapporto al 17 dall'11%.

La misura "dà luogo ad un'evidente penalizzazione della scelta previdenziale, sconfessando il 'patto' all'epoca stipulato dallo Stato con i lavoratori e i cittadini che hanno scelto di aderire a tali forme pensionistiche anche sulla base delle campagne istituzionali di sensibilizzazione e delle incentivazioni fiscali riconosciute che verrebbero ora ridimensionate in maniera significativa", dice l'Ania nel corso di un'audizione alla Camera.

Se la valutazione è positiva per il taglio dell'Irap (2,7 miliardi) e la decontribuzione dei nuovi assunti a tempo indeterminato (1,9 mld), qualche perplessità suscita anche l'anticipo del Tfr in busta paga.

L'Ania sollecita il governo a "rendere revocabile alla fine di ciascun anno di sperimentazione l'opzione espressa dal dipendente" di "allineare la tassazione della relativa rivalutazione annuale a quella vigente per i rendimenti dei titoli di Stato (12,50%)".

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia