Ue, verso meeting ministri per discussione quote contribuzione -fonti

venerdì 24 ottobre 2014 13:50
 

BRUXELLES, 24 ottobre (Reuters) - I ministri delle Finanze Ue terranno una riunione straordinaria per rivedere il contestato aggiustamento delle quote di contribuzione all'Unione europea, a seguito delle obiezioni della Gran Bretagna sulla richiesta per quest'anno di 2,1 miliardi di euro di pagamenti extra.

Lo riferiscono fonti diplomatiche Ue, aggiungendo che la presidenza di turno italiana ha accettato di organizzare nei prossimi giorni una riunione straordinaria tra ministri e Commissione per rivedere i numeri, contestati dal premier britannico David Cameron, ieri durante il summit Ue.

Le fonti spiegano che la Gran Bretagna ha incontrato il sostegno di Italia e Olanda, chiamate anch'esse a fornire contributi aggiuntivi entro dicembre; Germania Francia e lo stesso presidente uscente della Commissione Jose Manuel Barroso si oppongono invece alla revisione sottolineando che le cifre vengono riviste ogni anno una volta che sono disponibili i dati economici finali dei singoli paesi.

Anche il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Sandro Gozi, a margine del summit Ue a Bruxelles, ha precisato che le richieste aggiuntive, come quella all'Italia di 340 milioni di euro, "non sono definitive".

"C'è un impatto economico piuttosto rilevante. Riteniamo che occora approfondire l'esame di quel metodo e di quegli ipotetici risultati" ha dichiarato Gozi.

"Era previsto che se ne discutesse a fine mese a Venezia in una riunione informale dei ministri dell'Economia e Finanze, e che se ne discuta anche a metà novembre. Poi vedremo se sia necessario rimandare l'applicazione di quei metodi. Il timing non è stato fortunato" ha concluso.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia