Legge Stabilità, i tagli alle Regioni restano 4 mld - Delrio

giovedì 23 ottobre 2014 10:02
 

ROMA, 23 ottobre (Reuters) - Il governo ribadisce alle Regioni che dovranno concorrere con 4 miliardi ai tagli complessivi previsti nella legge di Stabilità.

Lo ha detto il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Graziano Delrio, definendo l'incontro con i governatori "molto serio, franco e approfondito".

"Noi definiamo gli obiettivi ma lasciamo autonomia ai vari enti di definire le modalità con cui questi obiettivi vanno raggiunti", ha detto Delrio.

Nell'intero 2015 la manovra prevede 15 miliardi di tagli alla spesa, compresi i 2,7 miliardi del decreto sul bonus di 80 euro.

Il presidente della Conferenza delle Regioni, Sergio Chiamparino, aggiunge che a parità di saldi si cercheranno le soluzioni più efficaci per evitare che i tagli incidano sui servizi pubblici.

"Il punto di convergenza, per ora, è una proposta che punti in tempi rapidissimi, sette o al massimo dieci giorni, a rendere sostenibile la manovra per il governo e per le Regioni in termini di quantità e qualità dei servizi erogati", ha detto il governatore del Piemonte.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia