PUNTO 2-Btp Italia, poco meno di 3 mld ordini in primo giorno retail

lunedì 20 ottobre 2014 18:25
 

(riscrive dopo chiusura libro ordini)

MILANO, 20 ottobre (Reuters) - Si ferma poco sotto i tre miliardi di euro la raccolta ordini per il nuovo Btp Italia ottobre 2020 nella prima seduta di sottoscrizione da parte degli investitori retail.

I 2,955 miliardi rappresentano un risultato lontano dai 6,7 miliardi al termine del primo giorno di offerta dell'edizione precedente ad aprile, anch'essa a sei anni, e ancor più distante dai 16,8 dell'operazione 'monstre' di novembre dell'anno scorso, a scadenza però quattro anni, chiusasi al record di 22,3 miliardi che aveva peraltro suscitato in Via XX Settembre qualche malumore.

A fare la differenza sembra soprattutto la limatura della cedola, "non di certo generosa" secondo una delle stesse banche capofila stesse della transazione.

Da aprile a questa parte, per non parlare di fine 2013, la situazione sui mercati è però profondamente mutata.

"In una fase di mercato come quella attuale, considerato la caduta delle borse e il balzo dello spread, un libro ordini di circa tre miliardi non è affatto male" commenta lo strategist UniCredit Luca Cazzulani.

Il riferimento è ai brividi tornati a percorrere la spina dorsale degli investitori soltanto la settimana scorsa, quando Piazza Affari ha perso oltre il 7% in sole due sedute e lo spread Btp/Bund ha superato brevemente i 200 punti base.

Oltre a proteggere dal rincaro del costo della vita, lo strumento offre teoricamente uno scudo anche contro il ben più concreto fantasma 'deflazione', continuamente evocato da politici e banche centrali - naturalmente Germania esclusa.

In caso di prezzi al consumo negativi come quelli attuali, infatti, la cedola minima è modesta ma garantita e non può essere erosa.   Continua...