PUNTO 1-Legge Stabilità, per Ue insufficiente correzione deficit 0,1% - fonte Ue

martedì 14 ottobre 2014 17:55
 

(Aggiunge dettagli)

LUSSEMBURGO, 14 ottobre (Reuters) - La legge di Stabilità dell'Italia rischia di essere in contrasto con le regole Ue e rispedita al mittente per modifiche dalla Commissione di Bruxelles.

E' quanto ha riferito a Reuters una fonte Ue spiegando che il progetto di bilancio italiano sarà giudicato anche sulla base del criterio di un aggiustamento strutturale di "almeno lo 0,7% del Pil".

Il governo italiano si appresta ad approvare domani la legge di Stabilità per il 2015.

Il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan ha confermato oggi a Lussemburgo che l'aggiustamento strutturale non sarà superiore allo 0,1% del Pil.

Uno scarto di 0,5 punti percentuali tra gli impegni italiani e le richieste della Commissione, ha detto la fonte, sarebbe valutato "come una seria violazione" delle raccomandazioni e potrebbe quindi portare a "un rinvio a Roma della legge di Stabilità, ed eventualmente all'apertura di una procedura per debito eccessivo contro l'Italia".

La Commissione darà una sua prima valutazione sulla legge di Stabilità in novembre considerando due criteri: l'aggiustamento strutturale e la regola sul deficit al 3% del Pil.

I commissari nel loro giudizio terranno anche conto che l'Italia è in recessione e le ragioni con cui si spiega uno scostamento marginale dagli obiettivi.

Per il 2015 l'Italia conta di realizzare un disavanzo pari al 2,9% del Pil.   Continua...