13 ottobre 2014 / 13:16 / 3 anni fa

Ue, Francia e Italia sono in situazione diversa - Dijsselbloem

LUSSEMBURGO, 13 ottobre (Reuters) - L‘Italia è in una situazione “diversa” dalla Francia avendo un indebitamento netto entro il 3% del Pil.

Lo ha detto il presidente dell‘Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem a margine dell‘Eurogruppo.

“La Francia è nel braccio correttivo del Patto di stabilità, l‘Italia è nel braccio preventivo. I criteri sono differenti”, ha detto Dijsselbloem.

Pur rinviando al 2017 il pareggio di bilancio strutturale, al netto del ciclo e delle una tantum, l‘Italia ha confermato l‘impegno a rispettare il tetto del 3%. La Francia, invece, si ripromette di limare il suo deficit al 4,3% del Pil il prossimo anno dal 4,4% del 2014 e si prende altri due anni fino al 2017 per scendere al limite del 3%.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below