Ue non darà più tempo a Francia per ridurre deficit-Dijsselbloem

venerdì 10 ottobre 2014 19:20
 

WASHINGTON, 10 ottobre (Reuters) - L'Unione europea non darà alla Francia più tempo per ridurre il deficit entro il 3% del Pil.

Secondo il presidente dell'Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem, Parigi ha già ottenuto due anni di tempo per rientrare nei parametri e non ne ha approfittato per fare le riforme strutturali di cui l'economia ha bisogno.

"Come è stato utilizzato quel tempo? Non è stato utilizzato. Quindi non dobbiamo dare altro tempo", ha detto Djsselbloem parlando a Washington in occasione dell'Atlantic Council.

La Francia ha annunciato di voler limare il suo deficit al 4,3% del Pil nel 2015 dal 4,4% del 2014, prendendosi altri due anni fino al 2017 per tornare al limite del 3% indicato come soglia massima dal Patto di stabilità.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia