PUNTO 1-Francia, Commissione Ue verso respingimento bilancio 2015

lunedì 6 ottobre 2014 14:30
 

* Legge bilancio non rispetta impegni con Ue-funzionari zona euro

* Parigi nega di attendersi un rigetto del provvedimento

* A Francia potrebbe essere concesso più tempo per ridurre deficit (Accorpa pezzi precedenti, aggiorna con dettagli)

BRUXELLES, 6 ottobre (Reuters) - La Commissione europea respingerà con ogni probabilità il disegno di legge sul bilancio 2015 della Francia alla fine di ottobre, chiedendo a Parigi uno nuovo che rifletta meglio gli obblighi europei di riduzione del deficit. Lo hanno detto oggi diversi funzionari dell'eurozona.

Sarebbe la prima volta che il braccio esecutivo della Ue richiede a un Paese membro modifiche a un disegno di legge sui conti pubblici, sulla base dei nuovi poteri che la Ue ha accordato alla Commissione nel 2013.

La Commissione potrebbe anche portare la procedura disciplinare verso la Francia all'ultimo livello prima delle sanzioni, ma al tempo stesso accordare a Parigi gli altri due anni che vuole per ridurre il deficit al di sotto dei limiti Ue.

Un consigliere della presidenza francese ha detto che il suo paese non si attende alcun rigetto della legge di bilancio, che sarà inviata a Bruxelles il 15 ottobre.

In realtà, ragiona uno dei funzionari dell'eurozona coinvolti in questo processo, la decisione sarà probabilmente presa dalla Commissione uscente prima che si insedi la squadra di Jean-Claude Juncker a novembre. E alla Francia sarà dato più tempo per rafforzare la credibilità delle regole Ue sul bilancio che sono diventate più severe.

E' una soluzione che potrebbe aiutare il commissario designato alla politica economica, il francese Pierre Moscovici, a dimostrare che non accorderà alcun regime preferenziale al suo paese, come già sospettano diversi europarlamentari di centrodestra.   Continua...