Abs, Italia punta su Fondo garanzia per sfruttare acquisti mezzanine Bce

venerdì 3 ottobre 2014 11:41
 

ROMA, 3 ottobre (Reuters) - L'Italia sta studiando come modificare e potenziare il Fondo centrale di garanzia o altre forme pubbliche di stanziamenti per le imprese per poter mettere la garanzia dello Stato sulle emissioni Abs mezzanine in modo che possano essere acquistate dalla Bce nell'ambito del programma dettagliato ieri.

In una riunione di ieri al Tesoro, di cui scrive oggi Il Sole 24 ore e che Reuters ha potuto confermare nei contenuti con uno dei partecipanti, si sarebbero esaminate "le forme tecniche possibili" e sottolineato "come il governo e le autorità di Vigilanza vogliano utilizzare al meglio l'opportunità sugli Abs che viene con il programma della Bce", ha detto la fonte.

L'Italia è stata dunque tra le più reattive al programma dettagliato ieri dal presidente della Bce Mario Draghi che prevede l'avvio operativo degli acquisti di titoli cartolarizzati nell'ultimo trimestre dell'anno, con il vincolo di acquisire Abs mezzanine purché con garanzia pubblica.

Proprio questa possibilità, confermata ieri dalla Bce, era stata oggetto delle critiche e delle perplessità dei rappresentanti tedeschi e olandesi emerse anche durante l'Ecofin informale di Milano a metà settembre.

Nella riunione di ieri al Tesoro, a cui hanno partecipato rappresentanti del ministero dello Sviluppo - a cui fa capo il Fondo di garanzia - delle banche, di Bankitalia è emersa la necessità di utilizzare "uno strumento preesistente piuttosto che pensarne uno ad hoc, per accelerare i tempi. Di qui la scelte preferenziale per il Fondo di garanzia sul credito alle Pmi", ha spiegato la fonte che ha anche aggiunto che "sono comunque allo studio anche ulteriori iniziative".

Per sfruttare il Fondo anche per questa nuova opportunità che viene da Francoforte, è stato anche convenuto "che servirà una dotazione aggiuntiva, che non è stata ancora quantificata", ha detto la fonte che conferma che servirà un intervento legislativo sia per accrescere la dotazione sia per modificare il regolamento "per permettere che il fondo sia utilizzato anche per crediti esistenti e non solo per nuovi crediti, come è attualmente".

(Stefano Bernabei)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia