PUNTO 1-Tesoro blinda pareggio nel 2017 con nuovo aumento Iva

giovedì 2 ottobre 2014 13:16
 

* La stretta fiscale vale 12,4 mld nel 2016

* Padoan avverte: la crisi mette a rischio il tessuto sociale

* Legge di Stabilità, 12-14 mld per stimolare la crescita (Aggiorna con contesto)

ROMA, 2 ottobre (Reuters) - Il governo italiano cerca di rassicurare l'Europa blindando il pareggio di bilancio nel 2017 con un nuovo aumento dell'Iva e di altre imposte indirette.

L'ennesima "clausola di salvaguardia" è scritta nella Nota di aggiornamento al Def e sarà inserita nella legge di Stabilità per il 2015.

L'incremento delle tasse ha un valore di "12,4 miliardi nel 2016, di 17,8 nel 2017 e di 21,4 miliardi nel 2018". Inevitabili gli effetti recessivi, che il ministero dell'Economia stima in 0,7 punti di Pil a fine periodo dovuti "ad una contrazione complessiva dei consumi e degli investimenti per 1,3 punti percentuali".

L'Italia avrebbe dovuto ridurre il deficit strutturale - calcolato cioè al netto del ciclo e delle una tantum - quasi a zero nel 2015 e raggiungere il pieno pareggio nel 2016.

Appellandosi alle "circostanze eccezionali" previste dal Fiscal compact per ammettere deviazioni dagli obiettivi, il governo ha chiesto all'Europa un rinvio di 12 mesi.

Con un'economia piombata per la terza volta in recessione dal 2008, ha spiegato il Tesoro, le correzioni di bilancio possono provocare l'avvitamento in una "spirale perversa che potrebbe generare recessione e nuova disoccupazione".   Continua...