Btp recuperano terreno su Bund, spread tra decennali in area 140 pb

martedì 30 settembre 2014 12:12
 

MILANO, 30 settembre (Reuters) - Il secondario dei Btp torna
a guadagnare contro l'equivalente tedesco il terreno perso nella
sessione di ieri, complice il clima meno avverso alla periferia
europea in generale e l'attesa per il collocamento di domani, 5
miliardi di euro di Bund a dieci anni.
   La forbice di rendimento tra i benchmark decennali si riporta
così in area 140 punti base, una manciata di centesimi al di
sotto della chiusura precedente, almeno apparentemente poco
sensibile ai titoli di politica interna - su tutti, la riforma
dell'articolo 18 - e all'attesa revisione al ribasso delle stime
macro in arrivo al termine del consiglio dei ministri.
    "Nella seduta di ieri la carta italiana ha principalmente
sofferto dell'asta a medio-lungo di fine mese... oggi recupera 
posizioni. E' difficile farsi già un'idea delle conseguenze
concrete del jobs act, quel che conta è che dopo l'ultimo
confronto il centro-sinistra si presenta forse meno spaccato"
commenta un operatore.
    Sancendo un'ampia vittoria di Matteo Renzi, la direzione Pd
di ieri sera si è conclusa con un documento che modifica la
delega al lavoro con 130 voti a favore, 20 contrari e 11
astenuti.
    Dal consiglio dei ministri dovrebbe intanto sortire la
prevista correzione al ribasso delle stime ufficiali sulla
crescita, con naturali conseguenze per la dinamica dei conti
pubblici.
    Sullo sfondo non mancano gli spunti macro.
    In primissimo piano le stime sull'inflazione di settembre  a
cura di Eurostat e Istat, entrambe perfettamente in linea alle
attese e pari rispettivamente a un tasso annuo di 0,3% nel caso
della zona euro e -0,1% in quello italiano.
    Dopo il dato preliminare tedesco pubblicato ieri, di un
decimo superiore al consensus, una parte del mercato scommetteva
su una sorpresa al rialzo anche per la statistica europea ma è
rimasto deluso.
    Che la dinamica dei prezzi non mostri alcun cenno di
surriscaldamento cementa la aspettative di nuovi interventi
espansivi di natura non standard da parte della Bce, per quanto
non già in occasione del consiglio mensile di dopodomani a
Napoli.
    Euro intanto in caduta verticale contro dollaro, con un
tuffo sugli schermi Reuters fino al sotto 1,26 al nuovo
minimo degli ultimi due anni.
        
============================= 12,05 ============================
FUTURES BUND DIC.          149,34   (-0,18)
FUTURES BTP DIC.           130,24   (+0,32)
BTP 2 ANNI  (AGO 16)    106,090  (+0,028)  0,404%
BTP 10 ANNI (SET 24)   112,018  (+0,207)  2,389%
BTP 30 ANNI (SET 44)   120,155  (+0,460)  3,671%
========================= SPREAD (PB)===========================
                                               ULTIMA CHIUSURA
TREASURY/BUND 10 ANNI   154           153
BTP/BUND 2 ANNI           48            50
BTP/BUND 10 ANNI       141           145
livelli minimo/massimo             140,2-143,9   144,5-149,0
BTP/BUND 30 ANNI       182           185
SPREAD BTP 10/2 ANNI                   198,5         199,0
SPREAD BTP 30/10 ANNI                  128,2         128,1
================================================================

    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia