Articolo 18, licenziamenti discriminatori non in discussione-Bellanova

venerdì 26 settembre 2014 18:08
 

ROMA, 26 settembre (Reuters) - I licenziamenti discriminatori, vietati dall'articolo 18 dello Statuto dei lavoratori, non saranno messi in discussione dal cosiddetto Jobs Act voluto da governo.

Lo scrive in una nota la sottosegretaria al Lavoro Teresa Bellanova.

"E' importante chiarire che i licenziamenti discriminatori non sono mai stati messi in discussione", ha detto l'esponente Pd in una nota.

"La mia opinione è che l'impegno con il quale stiamo affrontando questo percorso di riforma non vada inteso come una mediazione che sembra evocare il compromesso, come una via dai confini stretti o, peggio, confusi. Penso invece che ci si possa impegnare per produrre una proposta più avanzata sulla tipologia dei licenziamenti disciplinari. Su questo si può giungere ad un buon risultato", ha aggiunto la Bellanova.

Lo sfoltimento dei tipi di contratto di lavoro, ha detto ancora la sottosegretaria, dovrebbe portare a "5-6 tipologie di contratto, e questo è un orientamento sostanzialmente condiviso".

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia