Btp misti, bene parte lunga, su breve pesano aste domani, spread a 138 pb

mercoledì 24 settembre 2014 12:26
 

MILANO, 24 settembre (Reuters) - Obbligazionario italiano
misto in tarda mattinata, con la parte brevissima della curva in
lieve calo e quella lunga in più marcato rialzo, in un mercato
generalmente tranquillo e caratterizzato da pochi flussi.
    Qualche pressione in più al ribasso per l'Italia, rispetto
ad altri Paesi periferici, è esercitata dalle aste che domani
vedranno il Tesoro offrire da 3,25 a 4,25 miliardi di Ctz e
Btpei a 10 e 30 anni mentre in serata, a mercati
chiusi, Via XX settembre renderà noti i dettagli sui titoli a
medio-lungo termine in asta lunedì.
    A fine mattinata, su piattaforma Tradeweb, il tasso
decennale italiano si attesta al 2,384% dal 2,402% della
chiusura di ieri e lo spread di rendimento tra Btp e Bund
decennali viaggia in area 138 punti base dai 139 della chiusura
di ieri quando è avvenuto il 'roll' al nuovo benchmark decennale
tedesco agosto 2024 operato da Tradeweb.    
    "Quello di oggi è un mercato tranquillo, con pochi flussi, e
ci aspettiamo che la situzione resti all'insegna di un 'mood'
positivo per tutta la settimana e anche per la prossima",
commenta un operatore di una banca italiana.
    A livello di periferia va sottolineata la performance della
Spagna, migliore rispetto a quella italiana, grazie al recupero
seguito alla vittoria del 'No' al referendum per l'indipendenza
della Scozia, con lo spread tra Madrid e Roma sul tratto a 10
anni attualmente a 23 punti base.
    Scarso invece l'impatto del fronte macro che oggi ha visto
la pubblicazione dell'indice Ifo sulla fiducia delle imprese
tedesche, rivelatosi a settembre al di sotto delle attese.
L'indice è sceso a 104,7 da 106,3 di agosto e sotto le stime per
105,7. Sempre in mattinata, l'Istat ha reso noto
che la fiducia dei consumatori italiani a settembre è salita a
102 da 101,9 di agosto.
    "A livello europeo i dati macro, che oggi hanno scarso
impatto, cominceranno a contare molto dal prossimo anno quando
Draghi avrà consumato tutte le sue armi. Allora, potrebbero
essere fondamentali per poter parlare di uscita dell'Europa
dalla crisi. E' probabile che ai primi dati positivi si
verifichi un rialzo dei rendimenti perché magari si inizia ad
aspettarsi un allentamento delle manovre della Bce", aggiunge
l'operatore.
    A livello di politica monetaria, gli occhi sono puntati
sulla seconda operazione di Tltro, in agenda a dicembre, dopo
quella della settimana scorsa che ha visto l'Eurotower erogare
alle banche della zona euro 82,6 miliardi di euro (contro i 133
miliardi previsti da un sondaggio Reuters) in un importo che
Mario Draghi ha definito "all'interno del range di allocazione
che ci aspettavamo".
    "La Tltro di dicembre dovrebbe andare meglio e portare
ulteriore luquidità, imprimendo un'ulteriore spinta al calo dei
rendimenti", conclude l'operatore.
    Stamane, in un'intervista a una radio francese, il
presidente della Bce ha detto che la politica monetaria della
zona euro rimarrà accomodante per un lungo periodo e che
l'obiettivo è far risalire l'inflazione intorno al 2%.
 

============================= 12,15 ============================
FUTURES BUND DIC.          149,06   (+0,13)
FUTURES BTP DIC.           130,22   (+0,23)
BTP 2 ANNI  (AGO 16)    106,103  (-0,052)  0,417%
BTP 10 ANNI (SET 24)   112,141  (+0,165)  2,384%
BTP 30 ANNI (SET 44)   120,742  (+0,679)  3,643%
========================= SPREAD (PB)===========================
                                               ULTIMA CHIUSURA

TREASURY/BUND 10 ANNI   154           154
BTP/BUND 2 ANNI           48            46

BTP/BUND 10 ANNI       138           139
livelli minimo/massimo             137,7-143,0   136,3-140,2   
BTP/BUND 30 ANNI       176           178
SPREAD BTP 10/2 ANNI                   196,7         200,0
SPREAD BTP 30/10 ANNI                  125,9         128,0
================================================================

 
 -  Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia