PUNTO 1-Derivati, accordo raggiunto tra Comune Verona e Merrill Lynch

giovedì 31 luglio 2014 15:43
 

(Riscrive dopo nota congiunta Comune Verona e Merrill Lynch)

MILANO, 31 luglio (Reuters) - Comune di Verona e Merrill Lynch hanno firmato un accordo extragiudiziale che pone fine alla causa sui derivati che vedeva contrapposte le due parti.

Lo riferisce una nota congiunta del Comune e della banca, in cui si esprime "reciproca soddisfazione" per la chiusura della controversia.

"Le parti, senza riconoscimento di responsabilità alcuna, hanno raggiunto un accordo completamente soddisfacente per entrambe le parti che eviterà lunghi e costosi giudizi e che consente di proseguire nel rapporto di collaborazione" si legge nella nota.

Una fonte vicina all'amministrazione comunale veronese, ha spiegato a Reuters che l'accordo tiene in vita il derivato ma "riconosce al Comune buona parte dei costi occulti denunciati".

Il Comune di Verona è stato assistito dallo studio Iaquinta per la parte finanziaria e dallo studio Maccagnani per la parte penale.

A fine maggio dell'anno scorso Verona aveva già raggiunto un accordo extra giudiziale con Unicredit, l'altra banca coinvolta nella causa sui derivati stipulati su un prestito obbligazionario complessivo di 256 milioni di euro, emesso nel 2006.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia