Bankitalia, acquisti netti esteri titoli Stato gen-mag a 75 mld

venerdì 18 luglio 2014 15:09
 

ROMA, 18 luglio (Reuters) - Nella prima metà dell'anno è proseguito l'acquisto di titoli di Stato, di bond privati e di azioni da parte di investitori esteri in modo tale da ridurre la posizione debitoria della Banca d'Italia sul sistema europeo, scesa a fine giugno a 150 miliardi, circa la metà dal picco dell'agosto 2012.

E' quanto si legge nel Bollettino economico della Banca d'Italia.

"Tra gennaio e maggio gli investitori esteri hanno effettuato consistenti acquisti netti di titoli di Stato italiani (75 miliardi, in forte crescita rispetto ai 13 registrati nel complesso del 2013), concentrati nella componente a medio e a lungo termine", si legge nel Bollettino.

Contemporaneamente è proseguito "l'interesse dei non residenti anche per le obbligazioni emesse da banche e da società private e per i titoli azionari".

Via Nazionale segnala che questi "sostenuti afflussi di capitali privati hanno determinato una netta diminuzione della posizione debitoria della Banca d'Italia sul sistema dei pagamenti europeo Target2: alla fine di giugno era pari a circa 150 miliardi, quasi dimezzata rispetto al picco raggiunto nell'agosto del 2012. Il miglioramento è stato costante nel primo semestre di quest'anno; si è intensificato dopo l'introduzione del tasso negativo sui depositi presso l'Eurosistema".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia