Bond, record emissioni corporate sem1 grazie a Italia e Spagna - Fitch

mercoledì 2 luglio 2014 18:17
 

LONDRA, 2 luglio (Reuters) - Le imprese italiane e spagnole hanno contribuito nel primo semestre a spingere le emissioni di bond ad alto rendimento sui mercati europei sviluppati al livello record di 61,1 miliardi di euro.

E' quanto si legge in un'analisi di Fitch Ratings.

Si tratta di un aumento di 8,4 miliardi di euro rispetto alla prima metà dell'anno scorso. Un incremento determinato soprattutto dalle corporate italiane e spagnole, che hanno rappresentato quasi due terzi della crescita complessiva.

La Francia ha visto la maxi-emissione di Numericable (7,9 miliardi), ma il mercato transalpino, nel complesso, non è cresciuto.

E lo stesso può dirsi degli altri principali mercati, tra cui Regno Unito, Germania, Lussemburgo e Paesi Bassi.

Il totale delle emissioni ad alto rendimento in Italia, escluse le istituzioni finanziarie, è salito del 32%, a 9,6 miliardi, mentre il mercato spagnolo è più che raddoppiato, a 4,9 da 1,9 miliardi.

L'incremento è arrivato come conseguenza di una forte domanda di asset ad alto rendimento, grazie anche al miglioramento della fiducia dei mercati e degli indicatori economici, che ha spinto Fitch ad alzare il rating della Spagna a 'BBB+'/Stable e a rivedere l'outlook sull'Italia a stabile, pur confermando il rating 'BBB+'.

Ci sono state emissioni jumbo in entrambi i paesi (Fiat, Enel e Telefonica).

La domanda di bond corporate, si legge nel report di Fitch, rimane forte, ma ci sono segnali di indebolimento, conseguenza della prospettiva di diminuzione rendimenti.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia