Ue, non c'è alternativa a flessibilità bilancio per crescita -Squinzi

giovedì 26 giugno 2014 13:29
 

ROMA, 26 giugno (Reuters) - La priorità da perseguire da parte dell'Europa è la crescita; per questo è necessario lavorare per rendere più flessibili le regole di bilancio, pur nel rispetto del Patto di stabilità, anche consentendo uno scomputo degli investimenti.

Lo ha detto il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, il giorno di inizio del summit Ue dove il capo del governo Matteo Renzi guiderà il fronte dei Paesi che hanno chiesto un allentamento dei vincoli a fronte di riforme per occupazione e sviluppo.

"Oggi non vedo alternativa se non lavorare, nel rispetto degli accordi europei, per allargare lo spazio della flessibilità sensata di bilancio che, peraltro, mi pare ricevere qualche autorevole segnale verso la ripresa degli investimenti, se riconosciamo come comunità che la priorità assoluta, per tutti, è la crescita", ha detto Squinzi intervenendo a un seminario di Confindustria.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia