Bei mette su piatto 500 mln per finanziare R&S in Italia - Tesoro

mercoledì 4 giugno 2014 19:30
 

ROMA, 4 giugno (Reuters) - La Banca europea per gli investimenti mette sul piatto 500 milioni per finanziare progetti in ricerca e sviluppo delle piccole e medie imprese (Pmi) e delle imprese a media capitalizzazione (Mid-Cap).

Lo annuncia un comunicato del Tesoro che illustra due distinti accordi siglati dal governo italiano con l'istituzione guidata da Werner Hoyer.

La prima iniziativa, spiega il Tesoro, consiste nell'impiego di 100 milioni del Fondo di garanzia per le Pmi per coprire i rischi di prima perdita in progetti di ricerca e sviluppo di Pmi e Mid-Cap, grazie ai quali la Bei attiverà un portafoglio di prestiti di 500 milioni.

"Per ogni euro di garanzia dello Stato la Bei concede credito per cinque euro. In altre parole si tratta di una moltiplicazione (effetto leva) da 1 a 5 delle risorse pubbliche nazionali", spiega la nota.

La seconda iniziativa è un accordo quadro con la Bei per collaborare con l'obiettivo di aumentare le risorse per il finanziamento di nuovi investimenti in infrastrutture e in progetti assistiti da fondi strutturali europei.

Dopo gli 11 miliardi del 2013, la Bei ha destinato nella prima parte del 2014 altri 5 miliardi di finanziamenti all'Italia, spiega il Tesoro.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia