Italia non chiede modifica trattati Ue per avere flessibilità - Renzi

venerdì 23 maggio 2014 13:35
 

ROMA, 23 maggio (Reuters) - L'Italia non ritiene necessario discutere una revisione dei trattati europei per avere maggiore flessibilità nella gestione del bilancio e spostare il baricentro della politica economica dal rigore al rilancio della crescita.

Lo ha detto il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, illustrando a Palazzo Chigi le linee guida del semestre italiano di presidenza europea.

"Non credo che il problema siano i trattati. A mio giudizio il primo problema è che i paesi membri si accordino sulle strategie per la crescita", ha detto Renzi durante la conferenza stampa a Palazzo Chigi sui primi ottanta giorni di governo.

"Non si tratta di discutere i trattati, si tratta di capire che tipo di politica economica fare. Questo per me è il punto numero uno ancora prima del semestre italiano".

Renzi ha proposto di rilanciare gli accordi contrattuali dando, agli Stati membri che adottano e implementano le riforme, tempi più lunghi di consolidamento fiscale.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia