Risanamento rimborsa convertibile, scatta rimborso anticipato convertendo

lunedì 12 maggio 2014 19:43
 

MILANO, 12 maggio (Reuters) - Risanamento ha rimborsato oggi il prestito obbligazionario convertibile da 220 milioni di euro in scadenza sabato 10 maggio mediante l'utilizzo integrale della linea di back up prevista nell'ambito dell'accordo di ristrutturazione dei debiti siglato nel 2009, facendo così scattare il rimborso anticipato obbligatorio del prestito convertendo sottoscritto dalle banche e in scadenza a dicembre 2014.

Pertanto la data di scadenza del convertendo deve intendersi come automaticamente anticipata alla data odierna, si legge in una nota.

Il rimborso del prestito obbligazionario convertibile mediante utilizzo della linea di back up "comporta il rimborso anticipato obbligatorio del prestito obbligazionario denominato 'Prestito Convertendo Risanamento 2011-2014' (il 'Prestito Convertendo') emesso da Risanamento il 10 giugno 2011, scadente il 31 dicembre 2014 e sottoscritto per il 99,2% da Intesa Sanpaolo, Unicredit, Banca Popolare di Milano e Banca Monte dei Paschi di Siena, mediante conversione delle obbligazioni convertende in azioni ordinarie di Risanamento (le 'Azioni di Compendio')", spiega il comunicato.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia