Banche, in arrivo norme per utilizzo in Bce credito a imprese in c/c-fonti

lunedì 12 maggio 2014 18:08
 

* Attese a giugno norme Bankitalia su utilizzo linee credito in c/c

* Norme tese a rendere stanziabile in Bce porzione attivo utilizzata

* Banche stanno valutando potenziali benefici

di Valentina Za e Francesca Landini

MILANO, 12 maggio (Reuters) - Banca d'Italia è al lavoro su misure che consentirebbero alle banche di usare come collaterale per i finanziamenti della Banca centrale europea i prestiti alle imprese tramite aperture di credito in conto corrente.

Lo riferiscono alcune fonti finanziarie, sottolineando che a essere stanziabile sarà solo la porzione della linea di credito effettivamente utilizzata dall'impresa.

L'apertura di credito in conto corrente è una forma di finanziamento particolarmente diffusa in Italia e, al momento, rappresenta un attivo non stanziabile, nè cartolarizzabile.

"Se si riesce a rendere questi attivi utilizzabili come garanzia in Bce - o cartolarizzabili - allora li si rende liquidi, offrendo un aiuto alle banche minori e alle imprese piccole e medie che ne fanno largo uso," sottolinea una fonte.

Stime non ufficiali indicano che questa tipologia di prestiti rappresentava lo scorso anno circa un quarto del totale dei finanziamenti bancari alle imprese liberi da vincoli, per un importo intorno a 180 miliardi di euro.   Continua...