PUNTO 1-Grecia chiederà estensione scadenza su prestiti - fonte

mercoledì 30 aprile 2014 16:57
 

(Aggiunge dettagli)

ATENE, 30 aprile (Reuters) - La Grecia proporrà formalmente un allungamento, da 30 fino a 50 anni, delle scadenze dei prestiti ricevuti nell'ambito del piano internazionale di salvataggio, come parte del pacchetto di misure volte a rendere il debito del paese sostenibile.

Lo ha detto una fonte ufficiale del ministero delle Finanze greco.

Secondo quanto riferito dalla fonte, Atene proporrà anche una riduzione del tasso di interesse sui prestiti ottenuti bilateralmente da paesi della zona euro o in alternativa una loro trasformazione da tasso variabile a tasso fisso.

Nell'accordo raggiunto nel novembre del 2012 con l'Ue, è prevista la possibilità di un ulteriore alleggerimento degli impegni di debito della Grecia, condizionato al raggiungimento degli obiettivi fiscali da parte del paese, obiettivi che sono stati centrati l'anno scorso e accompagnati dal recente ritorno del paese sul mercato dei capitali.

La Grecia ha finora smentito di aver bisogno di un terzo programma di bailout, per coprire un possibile buco finanziario di una decina di miliardi nei prossimi anni, anche se i partner europei non escludono la concessione di ulteriori aiuti nel caso si rivelassero necessari.

Oggi il vice ministro delle Finanze Christos Staikouras ha affermato che la Grecia potrebbe emettere nuovi titoli di Stato per 3-6 miliardi di euro nei prossimi mesi dopo il bond a 5 anni da 3 miliardi collocato via sindacato circa tre settimane fa .

Secondo la fonte del ministero delle Finanze le prossime emissioni del Tesoro greco si concentreranno sulle scadenze inferiori ai 5 anni, sulle quali il paese non ha attualmente titoli governativi in circolazione.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia