Italia, tagli a spesa e tasse devono essere permanenti - Fmi

venerdì 11 aprile 2014 20:08
 

WASHINGTON, 11 aprile (Reuters) - Le misure annunciate nel Def rappresentano, a giudizio del Fmi, un prima passo positivo che dovrà essere seguito da ulteriori sforzi.

Lo ha detto in conferenza stampa il vice direttore del dipartimento europeo del Fondo Aasim Husain.

"Da una veloce analisi dei piani annunciati il Def sembra positivo, supportiamo l'intenzione delle autorità di ribilanciare la posizione finanziaria dell'Italia attraverso un taglio delle tasse (...) e una riduzione della spesa, cosa che avevamo chiesto già da tempo. È un piccolo passo e un passo maggiore è desiderabile nel tempo" ha affermato Husain, sottolineando che l'analisi sul Def verrà approfondita dal Fondo nei prossimi giorni.

L'esponente del Fondo ha sottolineato che il ribilanciamento della posizione fiscale è un elemento critico per il rilancio della crescita in Italia, aggiungendo che molte delle riforme strutturali attualmente in discussione, in particolare quella del mercato del lavoro, vanno nella direzione indicata da Washington.

"Nel ribilanciamento fiscale quello che è importante è che sia i tagli di spesa sia i tagli alle tasse siano in qualche modo permanenti e non una tantum" ha concluso Husain.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia