Banche, valutazione asset immobiliari sotto la lente di Bankitalia

lunedì 10 marzo 2014 11:15
 

di Lisa Jucca e Valentina Za

MILANO, 10 marzo (Reuters) - Bankitalia sta selezionando fino a cinque consulenti real estate per verificare se le banche italiane stiano correttamente valutando gli asset immobiliari utilizzati come collaterale, in un contesto di mercato contrassegnato da pressioni al ribasso sui prezzi che potrebbe costringere gli istituti ad aumentare gli accantonamenti.

La valutazione delle garanzie immobiliari è una delle maggiori fonti di incertezza per le banche italiane, alle prese con l'approfondito scrutinio europeo dei bilanci al via questo mese. Sette istituti, tra i 15 sotto la lente della Banca centrale europea, hanno già programmato aumenti di capitale per oltre 7,5 miliardi di euro per rafforzare il patrimonio.

Secondo alcuni esperti l'importo del capitale aggiuntivo necessario potrebbe salire fino a 20 miliardi alla luce del raddoppio delle sofferenze bancarie in Italia dalla fine del 2010. E la questione della valutazione del collaterale è un ulteriore elemento di pressione.

Fonti di settore spiegano che molte banche stanno concentrando gli sforzi per aggiornare le perizie sugli asset immobiliari a garanzia dei prestiti in vista della verifica Bce.

"La questione della corretta valutazione del collaterale è ancora aperta ed è un tema molto delicato", osserva un banchiere di lungo corso chiedendo di restare anonimo.

"Le banche hanno già svalutato il collaterale ma si stanno chiedendo se sia sufficiente. Allo stesso tempo, l'eccessiva prudenza potrebbe avere conseguenze catastrofiche, perché deprimerebbe ulteriormente il mercato immobiliare", aggiunge lo stesso banchiere.

Banca d'Italia, interpellata da Reuters, si limita a ricordare che da oltre un anno le banche italiane anche a seguito degli interventi di via nazionale hanno molto aumentato gli accantonamenti a fronte del portafoglio crediti.

Le piccole e medie imprese italiane hanno posto a garanzia dei prestiti asset immobiliari quali magazzini e impianti.   Continua...