PUNTO 4-Italia mostra ancora squilibri eccessivi, urge correzione-Ue

mercoledì 5 marzo 2014 19:24
 

* Pesano elevato debito e scarsa competitività per bassa crescita

* Italia nel gruppo dei peggiori, unica bocciata con Croazia e Slovenia

* Renzi annuncia misure attuative Jobs act tra 7 giorni

* Padoan all'Eurogruppo di lunedì spiegherà priorità Italia

* La procedura della Ue potrebbe culminare in warning o sanzioni (Aggiunge commento su Twitter di Renzi)

MILANO/BRUXELLES/ROMA, 5 marzo (Reuters) - L'Italia è insieme a Croazia e Slovenia nel gruppo dei 'gravemente insufficienti', tra i Paesi Ue ancora gravati da "squilibrio eccessivo" sui diciassette presi in esame dall'ultimo rapporto della Commissione.

Il commissario Ue agli Affari economici e monetari Olli Rehn nella conferenza stampa di presentazione parla inoltre di rischio di contaggio per la zona euro dovuto all'elevato debito pubblico italiano.

Pronta la replica del ministero dell'Economia, che diffonde una nota in cui si impegna a un programma di riforme "in linea con le indicazioni dell'Unione europea", affrontando "con determinazione" il problema del cuneo fiscale nell'intento di rilanciare la competitività. Non manca il riferimento ai progressi sinora ottenuti, come dimostra lo spread Btp/Bund ormai ampiamente inferiore ai due punti percentuali .

Poco prima della pubblicazione dello studio di Bruxelles da Siracusa Matteo Renzi annunciava questa mattina già per mercoledì prossimo 12 marzo i primi "importanti provvedimenti", compreso quello sul sostegno all'occupazione. Il premier ha ribadito la sua posizione in serata su Twitter: "I numeri Ue sull'Italia sono molto duri. Spero che sia chiaro perché noi dobbiamo cambiare verso. Ne parliamo il 12 marzo", cioè mercoledì prossimo.   Continua...